Campagna Vaccinale e Indagine Sierologica: ecco la posizione dello Smi-Lazio. Consulta i Documenti

Print Friendly

l_6165_logo-smi

In relazione alla CVA e CVAP 2020-21, la firma del Verbale di sottoscrizione della Campagna è stata vincolata alle seguenti considerazioni sulle criticità presenti nel Protocollo medesimo:

1) Stralcio completo per non condivisibilità della proposta FIMMG di realizzazione di “rete capillare di punti vaccinali territoriali nelle UCP”.

2) Stralcio completo di qualsiasi adesione “volontaria” dei medici singoli o in UCP alla indagine di sieroprevalenza.

3) Richiamo alle raccomandazioni già emanate dalle società scientifiche della Medicina Generale, tra le quali Assimefac, nei contenuti essenziali, al fine di garantire condizioni minime di sicurezza per i Medici di Medicina Generale e gli assistiti che dovranno accedere negli studi.

4) Riserva di tutela legale per i propri iscritti, laddove il Protocollo vaccinale ed il verbale di adesione non fosse integrato dalla nota a verbale di sottoscrizione.

Sintesi degli aspetti economici e organizzativi

CONTRIBUTO PER FUNZIONE VACCINALE:

Al fine di garantire le condizioni di adeguamento degli studi per sicurezza e protezione, è riconosciuta una quota aggiuntiva (per tutti gli assistiti in carico ai MMG), riconosciuta con tali modalità:

1) Se il MMG si impegna a richiedere (attraverso MOD1 dell’all.2) tra il 60% ed il 69% delle dosi attribuite al medico: 0.50 € per assistito in carico (es: per 1000 assistiti in carico: 500 €).

2) Se il MMG si impegna ad utilizzare tra il 70 ed il 79.9% delle dosi assegnate: €0,75 per assistito in carico (es: 1.000 pazienti: 750€).

3) Se il MMG si impegna ad utilizzare >80% delle dosi assegnate: €1 per assistito in carico (es: 1.000 pazienti: 1.000 €).

4) Per chi vaccina più del 100% delle proprie dosi assegnate (ad esempio pazienti di altri medici indisponibili o impossibilitati): Ulteriore 1€ (oltre la quota base) per ogni vaccinazione aggiuntiva eseguita.

Tale quota verrà così corrisposta:

  1. Entro il 1 ottobre il 40%
  2. Entro il 31 dicembre il restante 40%
  3. entro la fine della campagna il saldo a conguaglio.

NUOVE FASCE DI ETA’ E OBBLIGATORIETA’:

- Obbligo per tutti gli operatori sanitari.

- Obbligo per gli over 65enni.

- Forte raccomandazione per fascia d’età 60-64.

Novità sugli incentivi di risultato per la vaccinazione degli over 65enni:

SONO CALCOLATI TUTTI SUI RISULTATI INDIVIDUALI DEL SINGOLO MMG E NON SUI RISULTATI AZIENDALI/REGIONALI, CON LE SEGUENTI FASCE

1. Se il medico raggiunge una percentuale di copertura vaccinale >65enni compresa tra il 60 e il 69.9%: 0,75€ per ogni soggetto over 65 vaccinato

2. Se il medico raggiunge una percentuale di copertura vaccinale >65enni compresa tra il 70% e il 79.9%: 1 euro per ogni soggetto over 65 vaccinato.

3. Se il medico raggiunge una percentuale di copertura vaccinale >65enni superiore all’80%: 1,50€ euro per ogni soggetto over 65 vaccinato.

I soggetti in RSA e strutture sanitarie territoriali non verranno conteggiati nel computo dei pazienti ai fini di quanto sopra (copertura vaccinale per incentivo di risultato).

Come viene calcolato il fabbisogno individuale?

- 80% degli >65enni risultanti in anagrafica medico.

- 30% dei soggetti tra 60 e 64.

- 30 % del totale della somma di cui sopra.

VACCINAZIONI DOMICILIARI

- Passa dal 20 al 30% sul totale vaccini eseguiti il numero consentito di vaccinazioni domiciliari.

- Retribuzione: aumenta da 10,53 a 12,53 per tutti i domiciliari eseguiti, € se il medico raggiunge la copertura vaccinale sulla popolazione over 65enne  del 60%.

ULTERIORI SEDI VACCINALI

C.9 Protocollo vaccinale:

“I Mmg ed i PLS possono usufruire, previo accordo tra le OOSS e le Aziende ASL, di altri contesti logistici” dove erogare le prestazioni. In tali casi è cura delle ASL organizzare la logistica. Le Aziende devono altresì realizzare (cit: “è auspicabile”) uno o più punti di erogazione vaccinale in modalità Drive in.

Scadenze e modalità di invio e ricezione dosi:

  • Entro l’8 settembre: comunicazione dalla ASL della propria dose di vaccini attribuita.
  • Entro il 16 settembre: invio in Asl da parte del MMG della propria dose di vaccini che si pensa di vaccinare (MOD 1 dell’all.2 che può essere utilizzato dai MMG/PLS anche per richiedere le dosi di vaccino PCV 13-valente e di vaccino PPV 23 valente di cui intendono essere approvvigionati).
  • Entro il 1 Ottobre: consegna al medico della prima tranche vaccini (almeno il 40% di quanto indicato).

In caso il MMG/PLS non avesse la possibilità di custodire l’intero ammontare di dosi previsto nell’ambito del primo scaglione di rifornimento di cui sopra,  è possibile prevedere un rifornimento ulteriormente scaglionato, da concordare con il Coordinatore Aziendale della propria ASL.

REPORTISTICA DELLE VACCINAZIONI

Il MMG/PLS è tenuto a registrare le vaccinazioni eseguite entro le ore 24 del lunedì della settimana successiva a quella di esecuzione, al fine di monitorare l’andamento delle erogazioni/registrazioni ed apportare se necessario i dovuti correttivi. 

QUALI VACCINI DISPONIBILI?

> 6 e 64 anni: vaccino Quadrivalente: (QVI e QVC ossia su colture cellulari: questi ultimi solo su >9 anni perchè più ricco di ceppi B più frequenti negli adolescenti).

>64 e 75 anni: QVI e QVC o Adiuvato.

Per >75 enni ad alto rischio per comorbidità: Trivalente Adiuvato.

QVI: VAXIGRIP

QVC: FLUCELVAX TETRA

ADIUVATO: FLUAD

CONSULTA I DOCUMENTI

1) Verbale riunione MMG del 3 agosto 2020

2) Campagna vaccinazione antinfluenzale 2020-21

3) Lettera trasmissioni protocolli 2020

4) Protocollo antinfluenzale 2020/2021

5) Nota operativa antipneumococcico 2020-2021

Cristina Patrizi

Responsabile Regionale Area Convenzionata Smi-Lazio