40 anni delle legge 180. Il 10 maggio Open Day alla Asl RM2

Print Friendly

I Centri di Salute Mentale e i Centri Diurni del Dipartimento di Salute Mentale Asl Roma 2, il più grande d’Italia con circa 1 milioni e 300 mila abitanti, apriranno le porte ai cittadini. Per tutta la settimana i Cup e i distretti afferenti alla Asl distribuiranno un dépliant nel quale viene illustrata la Legge 180, il suo significato e le sue ricadute. (La Locandina)

In occasione del quarantennale della Legge 180 del 1978, giovedì 10 maggio la Asl Roma 2, in collaborazione con la Consulta Dipartimentale per la Salute Mentale, ha organizzato per una giornata d’incontro con i cittadini.

I Centri di Salute Mentale e i Centri Diurni del Dipartimento di Salute Mentale Asl Roma 2, il più grande d’Italia con circa 1 milioni e 300 mila abitanti, apriranno le porte ai cittadini dalle 11 alle 16.

Inoltre durante tutta la settimana dal 7 al 13 maggio, verrà distribuito a chi si rivolgerà ai CUP (negli Ospedali Sandro Pertini, San Eugenio e CTO) e nei Distretti Sanitari dei Municipi 4, 5, 6, 7, 8 e 9, un dépliant nel quale viene illustrata la Legge 180, il suo significato e le sue ricadute.

“Con la Legge 180 sono stati restituiti dignità e diritti di cittadinanza alle persone che soffrono di disturbi psichiatrici”, ha affermato Flori Degrassi, direttore generale della Asl Roma 2.

“È una iniziativa che nasce dalla consapevolezza della straordinaria importanza della Legge 180, che ha determinato la chiusura dell’epoca manicomiale in Italia e l’apertura dei servizi di salute mentale nel territorio”, ha ricordato Massimo Cozza, coordinatore del Dipartimento di Salute Mentale della Asl. (Fonte: Quotidiano Sanità)